F(e)ather

Amati, detestati, criticati, seguiti, ammirati, perfettamente imperfetti ma mai dimenticati.

Non è un lavoro e neanche una missione da svolgere per loro.

Non amano come le madri, ma proteggono con l’anima.

Non si possono capire, ne prima né dopo.

Non si può amare come amano loro, solo perché il loro è un amore spesso silenzioso e pratico.

Oggi è il giorno.

È giorno come un altro per tutti, ma è il giorno che ogni papà aspetta con impazienza.

Questo è il giorno in cui i papà non si preoccupano di farsi vedere con gli occhi lucidi.

Auguri a tutti i papà.
A quelli che sono stati, sono e saranno.

Auguri a tutti quelli a cui non gli è mai stato permesso di esserlo o a quelli che non sono mai stati bravi a esserlo.

Auguri a tutti quelli che non ci sono più e sono tornati bambini nelle braccia del grande padre.

Auguri a te, che come me sai.

È hai sempre e comunque qualcuno da ringraziare.

Auguri speciali anche al mio che, tardi ma non troppo, ho potuto dirgli che lo amo e lo amerò sempre!

Auguri a tutti i papà, ai nonni e ai figli che sono e saranno tali.

Auguri a noi uomini.

Imperfettamente perfetti cesellatori di nuove storie e di nuovi padri.

2 risposte a "F(e)ather"

  1. Parole che mi emozionano. Condividiamo la perdita dei nostri fari, dei nostri super eroi che oggi ci sono, senza farsi vedere. Ci sono nella nostra pelle, nel nostro sangue, nel nostro operato. Ci sono dietro ai nostri successi, ci sono per sostenerci negli insuccessi. Non importa che siano fisicamente effimeri. Li sentiamo, li amiamo con forza, determinazione, rispetto. Ed oggi che lo siamo noi, ci rendiamo conto che le loro imperfezioni ai nostri occhi, erano avvisi sulla vita, sull’amicizia, sulle tante persone che nella vita avremo incontrato. Va bene così, perchè lo specchio nel quale lasciamo la nostra immagine assonnati alla mattina, ci restituisce la nostra essenza, la nostra faccia che prosegue il loro operato. Non dobbiamo vergognarci dei nostri errori, dobbiamo lasciare siano gli altri a vergognarsi nell’aver offeso la loro memoria. Un abbraccio forte!

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...